Guida alla facoltà di Farmacia di Perugia


Nata nei primi anni del 1800, la facoltà di Farmacia di Perugia si è affermata negli anni per professionalità, qualità dell'insegnamento e collaborazioni internazionali con altri atenei. 

Situata a pochi minuti a piedi dal centro storico della città, la sede della presidenza è ospitata in via Fabretti, a pochi passi dal rettorato. 

L'offerta didattica della facoltà si è evoluta nel tempo, adeguandosi alle riforme ministeriali: in realtà, la struttura fondamentale dei corsi non sono mutati rispetto al "vecchio ordinamento", in ogni caso l'ateneo ha creato e costituito dei corsi aggiuntivi che affiancano quelli "tradizionali" a ciclo unico. L'offerta didattica si distingue quindi in: Corsi di laurea triennale - Informazione scientifica sul farmaco, Controllo di qualità nel settore industriale farmaceutico e alimentare, Tecniche erboristiche e Biotecnologie a indirizzo farmaceutico (queste ultime in interfacoltà); Corsi di laurea specialistiche - Biotecnologie farmaceutiche e Scienze dell'alimentazione e della nutrizione umana; Corsi magistrali a ciclo unico - Farmacia e Chimica e tecnologie farmaceutiche.
A questa ricca offerta di aggiunge poi la Scuola di specializzazione in Farmacia ospedaliera e il Master in Tecnologie farmaceutiche e attività regolatorie. 


La facoltà è una delle più frequentate del centro Italia, e grazie ai suoi corsi diversi studenti giungono anche dal Sud e dal Nord Italia. In generale, gli studenti esprimono parerei abbastanza buoni nei confronti della facoltà, soprattutto riguardo i docenti, considerati disponibili e ben preparati. 
Per quanto riguarda gli spazi per le lezioni, la situazione potrebbe essere migliorare - anche guardando altre facoltà di Perugia - ma tutto sommato la collocazione di corsi e lezioni in diverse sedi dell'università è ben tollerata, complice anche un buon collegamento con i mezzi pubblici e la relativa piccola dimensione della stessa città di Perugia. 

E se le sedi e si servizi di Farmacia non sono proprio al primo posto nella classifica delle facoltà di Perugia, non di certo si può dire altrettanto per quanto riguarda le collaborazioni con l'estero. La facoltà, infatti, è riuscita a stringere diverse partnership con le università estere, proponendo ai propri studenti delle importanti esperienze fuori dall'Italia, che arricchiscono il curriculum di studi e aumentano il voto finale di laurea. 
Il programma di scambio Erasmus/Socrates è particolarmente curato: è possibile frequentare i corsi all'estero e dare esami, oltre che calcare i laboratori delle più importanti università europee. I partecipanti del programma, inoltre, beneficiano di un punto aggiuntivo durante il calcolo del voto di laurea. 

Fiore all'occhiello delle collaborazioni internazionali è quella stretta con la Milan School of Pharmacy della Duquesne University di Pitsburgh negli Stati Uniti. Gli studenti coinvolti nello scambio hanno la possibilità di fare il tirocinio formativo all'estero, fino alla metà delle ore e dei crediti stabiliti più gli stage necessari per la compilazione e scrittura della tesi di laurea.

Trovare una stanza o un appartamento vicino a Farmacia è semplice: i quartieri più gettonati dagli studenti sono quelli di Elce e Monteluce, dove si possono trovare stanze luminose e abbastanza grandi a prezzi convenienti.

Vantaggi: Farmacia offre una preparazione completa e di alta qualità. Inoltre, i programmi di scambi con l'estero con altre prestigiose università aumentano il prestigio e l'esperienza dello studente.

Svantaggi: il sito internet della facoltà è ben curato, ma potrebbe essere più completo in termini di informazioni e notizie. 

Photo credit Jamesongravity