Società: gli stranieri residenti a Perugia

La popolazione straniera residente a Perugia ammonta a 18702 unità, pari all'11,32% del totale dei residenti del Comune di Perugia. I dati sono stati recentemente rilasciati dall'Istituto Nazionale di Statistica, e sono aggiornati al 1° gennaio del 2009.

Le nazionalità più frequenti sono la Romania (pari al 15% del totale dei residenti stranieri), l'Albania (13%), l'Ecuador (10%), il Marocco (8%), il Perù (6%) e l'Ucraina (4,5%). I residenti stranieri appartengono ad un totale di 133 nazionalità differenti e sono al 45% di sesso maschile ed al restante 55% di sesso femminile.

Il grafico soprastante illustra la suddivisione in base alla nazionalità di provenienza raggruppate per regioni continentali. In particolare si può notare come la prima zona di provenienza per numero sia l'Est Europa, pari al 44% del totale. In particolare dal 2007 ad oggi è più che raddoppiata la presenza di romeni nel territorio, che sono così divenuti la prima nazione straniera residente nel Comune. Il fenomeno è in larga parte dovuto all'ingresso della Romania nell'Unione Europea, avvenuto proprio all'inizio del 2007. Sommata all'area dell'Europa a 15, pari a circa il 5,5% dei residenti, la regione del continente europeo copre circa la metà dei residenti stranieri del Comune di Perugia. A seguire l'Est Europa troviamo il continente Africano, con tutto il Nord Africa a prendere la fetta maggiore, con il 20% ed il Sud America che costituisce il 19% dei residenti non italiani. La quota restante (nemmeno un 4%) si spartisce tra Asia (in particolare Filippine e Repubblica Popolare Cinese), Nord America e Oceania.

Mentre le prime posizioni sono comuni alla media italiana, la nazionalità che spicca maggiormente nel nostro territorio rispetto alla media nazionale è quella ecuadoregna, mentre risulta ancora piuttosto marginale la componente cinese.

La percentuale di nati stranieri sul totale delle nascite (denominata II generazione) è pari al 18,2%. Da notare che nei comuni capoluogo il tasso di natalità delle coppie straniere è pari al 18% contro l'8% delle coppie italiane.

Perugia è sicuramente una città a vocazione internazionale, ed ha goduto di un'immigrazione d'elite soprattutto a partire dagli anni '80 dai paesi del Nord Africa e del Medio Oriente, grazie al ponte culturale costruito dalla prestigiosa Università per Stranieri con sede a Palazzo Gallenga. Il fenomeno migratorio di massa che ha caratterizzato il Paese negli ultimi 18 anni è forse il più grande cambiamento sociale e culturale della storia recente dell'Italia, e i dati riportati in questo post vogliono invitare ad una riflessione per una più facile integrazione della componente straniera nel nostro territorio.