Guida alla facoltà di Biotecnologie a Perugia


Patrocinata da quattro prestigiose facoltà dell'ateneo perugino, il corso di Biotecnologie di Perugia è in netta ascesa nelle classifiche universitarie italiane.  
Lo studio delle tecnologie dei sistemi biologici abbraccia, infatti, le discipline matematiche, fisiche e naturali, le conoscenze dell'agraria, della farmacia, della medicina e della veterinaria, con un'offerta formativa e sbocchi professionali molteplici e altrettanto promettenti.
Un polo, quello di Biotecnologie, in esponenziale crescita, tanto da essersi ritagliato un posto in prima fila nell'ambito della proposta didattica generale dell'intera Università di Perugia.

La sede centrale della facoltà di Biotecnologie si trova in via del Giochetto, nel quartiere Monteluce, e ha preso stanza nei locali dell'ex ospedale ormai smantellato.
Non troppo distante dal centro storico (una ventina di minuti a piedi) e facilmente raggiungibile anche con i mezzi pubblici, presenta un ampio parcheggio per auto e moto. Di contro, a parte i distributori di snack e bevande, non esistono nelle vicinanze nessun bar o luogo ricreativo degno di nota, per cui non la sede non è propriamente un luogo accogliente nel momento più bello per uno studente, ovvero quello della laurea.

L'offerta formativa è tanto schematica quanto efficace: un solo corso triennale con quattro corsi di laurea magistrale a contorno, ognuno specializzato in un preciso ramo scientifico - Biotecnologie Molecolari e Industriali, Biotecnologie Agrarie e Ambientali, Biotecnologie Farmaceutiche, Scienze Biotecnologiche Mediche, Veterinarie e Forensi.
Lo stesso criterio ordinato è stato applicato al corso di laurea Triennale, che è stato diviso in due canali (canale A e canale B) per far fronte e meglio poter seguire il grande numero di studenti che negli ultimi anni si sono immatricolati. Infatti, la facoltà di Biotecnologie di Perugia è una delle poche in Italia che ancora non ha istituito il numero chiuso per questo tipo di percorso professionale, ed è quindi un porto sicuro per molti aspiranti biotecnologi.

Nonostante l'alto numero di iscritti e le fisiologiche difficoltà nel portare a termine i laboratori previsti durante il percorso formativo, la facoltà continua a registrare un buon livello di soddisfazione da parte di studenti e neolaureati. 
Il rapporto tra docenti e allievi risulta semplice e accessibile, grazie anche a un ottimo sito web - pulito e lineare - alla disponibilità e pazienza degli stessi docenti e dall'innovativo sistema informatico a disposizione degli studenti, uno dei primi a svilupparsi nell'intera struttura universitaria cittadina. 

Le aule che ospitano studenti e professori sono di media e piccola capienza, spesso non perfettamente riscaldate durante l'inverno, ma comunque dignitose e adatte ai corsi magistrali, dove gli iscritti sono divisi nei quattro corsi. L'aula magna viene adoperata di solito per le lezioni dei corsi triennali, che spesso vengono ospitate anche presso altre facoltà a causa della natura intercurriculare del corso di laurea stesso. 

Per quanto riguarda la vita quotidiana, stanze e appartamenti da prendere in affitto, il quartiere Monteluce, dove sorge la sede principale di Biotecnologie, offre un ottimo rapporto qualità prezzo in termini di alloggi. Inoltre, si tratta di un rione abbastanza tranquillo, molto servito e popolato anche da famiglie e anziani. Il centro storico non è poi così distante, nemmeno a piedi. 

Svantaggi: il corso triennale è suddiviso in due canali per via dell'altissimo numero di iscritti. La sede di via del Giochetto è relativamente isolata e priva di strutture ricettive e ricreative. I laboratori sono spesso poco organizzati e questo potrebbe avere delle conseguenze in sede di definizione dei tirocini formativi obbligatori

Vantaggi: l'offerta formativa è altamente diversificata e specializzata. Gli studenti del corso triennale hanno accesso libero e non devono fare nessun test d'ingresso, mentre gli studenti dei corsi magistrali sono ben seguiti perché suddivisi in piccoli gruppi. Il quartiere dove sorge la sede principale presenta una buona offerta di alloggi e servizi non è molto lontana dal centro storico.