Affitti a Perugia, come evitare le truffe


Se pensate che sia facile trovare una casa o una stanza in affitto a Perugia perché è una città universitaria e molto dinamica dal punto di vista abitativo, non sbagliate.
Se invece pensate che trovare una bella casa in affitto, sicura e a norma, vi sbagliate. Come ormai succede da tutte le parti d’Italia, gli inganni, le fregature e gli specchietti per le allodole sono sempre dietro l’angolo anche nella nostra città, pronti ad approfittarsi dell’ingenuità, della poca esperienza o delle difficoltà di comunicazione e di linguaggio dei malcapitati inquilini, che il più delle volte sono studenti (e matricole), giovani e stranieri. Ecco quindi alcuni pratici accorgimenti e consigli per evitare truffe.
  • Affitti in nero: per quanto possa sembrare vantaggioso non pagare le imposte di registro presso l’Agenzia delle Entrate, la piaga degli affitti in nero è uno status molto sconveniente per il conduttore, ossia chi abita. Registrando un regolare contratto d’affitto, infatti, i vantaggi sono molteplici: il padrone di casa non può sfrattarvi quando vuole lui, le regolari ricevute di pagamento del canone possono essere scaricate dalle tasse, i vostri diritti e doveri sono preservati dalla legge così come siete tutelati in caso di incendi, furti o altri spiacevoli episodi. Denunciare alla Guardia di Finanza situazioni a nero e fiscalmente non legali è un atto civico che salvaguarda i diritti di tutta la comunità.
  • Condizioni della casa: osservate molto bene la casa o la stanza quando andate a vederla. Se è una casa un po’ datata, accertatevi che sia stata messa in sicurezza, con un impianto elettrico a norma e dotato di salvavita, che siano presenti i vetri doppi (se poco isolati avrete sempre problemi di condensa d’inverno!) e che gli infissi siano funzionanti. A proposito, prestate maggiore attenzione se porte e finestre sono in legno, dato che la dilatazione del materiale potrebbe causare difetti nella chiusura, aumentando la dispersione di calore e quindi gli importi delle vostre bollette di energia e gas. Molto importante, poi, è valutare l’esposizione della casa: avere una casa poco illuminata non solo influisce sull’umore, ma vi porterà ad accendere la luce molto prima delle ore solite e renderà la casa molto umida.
  • Muffe e infiltrazioni: Perugia è una città molto umida, e le case ne risentono parecchio, soprattutto quelle più vecchie, mal ristrutturate, ubicate in vicoli stretti o nel centro storico. Il fenomeno delle infiltrazioni e delle muffe è quindi molto più frequente di quello che si possa immaginare: verificate - come indicato pocanzi - la buona esposizione e luminosità della casa, che ostacola la formazione di umidità e muffe, e controllate lo stato dei muri, in particolare quelli che vi sembrano più in ombra. Se visitate un appartamento d’inverno, vi potrebbe essere utile toccare con mano i muri, per sentire se questi sono particolarmente freddi o addirittura umidi. Attenzione alle macchioline bianche o marroncine sulle pareti: se il padrone di casa vi dice che si tratta di un’imbiancatura del muro male eseguita, vi sta mentendo.
  • Diffidate delle occasioni: una casa o una stanza con un canone d’affitto a prezzo stracciato è al 99% una fregatura. Calcolate sempre le dovute proporzioni tenendo conto della vicinanza della casa a punti d’interesse della città (come il centro storico o le università), della grandezza dell’appartamento o della stanza che vi mostrano, del numero dei bagni a disposizione, della presenza di terrazze, balconi, cantine o posti macchina. Diffidate da questo genere di proposte anche se avete ottenuto il contatto da un’agenzia immobiliare, o se il proprietario dell’immobile non è una persona unica, ma una società, una cooperativa o un’organizzazione religiosa: per quanto vi possano presentare un appartamento dallo splendido aspetto e con numerosi vantaggi e benefici, non fatevi incantare se ritenete il prezzo dell’affitto davvero basso.
  • Accorgimenti generali: soprattutto se la casa è nei pressi di aree verdi, richiedete al padrone di casa di installarvi delle zanzariere, anche rudimentali o economiche. Eviterete un sacco di fastidi portati dalle cimici (che in alcune zone di Perugia sono davvero numerosissime), zanzare e pappataci, che oltre a darvi parecchio fastidio possono trasmettere la Leishmaniosi ai vostri eventuali amici a quattro zampe. Prestate particolare attenzione alle intestazioni delle bollette di acqua, luce e gas: se le intesterete a voi (con l’assenso del vostro padrone di casa, se sono intestate a lui) o procederete a una voltura subentrando al vecchio inquilino, non incorrete in surplus percentuali di pagamento dovuti allo status di seconda casa dell’appartamento, cosa che può succedere se le bollette sono intestate al locatore. Inoltre, l’intestazione delle bollette è un’ottima arma di “difesa” qualora allo scadere del contratto il locatore vi offra (o meglio, vi imponga) un contratto in nero: le bollette a vostro nome testimoniano l’utilizzo del locale come vostro domicilio, e con i controlli incrociati il locatore non avrebbe scampo. Intestazione delle bollette come deterrente agli affitti in nero, dunque.
  • Zone e quartieri di Perugia: se siete studenti e non avete la macchina, o se lavorate nelle zone centrali della città, i rioni più gettonati e dove trovare facilmente casa sono diversi. Il centro storico, comprese le zone di Corso Garibaldi e di Borgo XX Giugno, è l’ideale per gli studenti, dato che le università sono vicine a piedi, così come molti locali e centri di intrattenimento. Altre zone universitarie molto gettonate sono i quartieri di Elce, Porta Pesa e quello del Silvestrini a San Sisto, molto pratico per chi frequenta Ingegneria e le facoltà sanitarie, e dove oltretutto si trova la nuova sede delle segreterie.
    Se non vi dispiace vivere un po’ più decentrati rispetto al centro, zone molto buone sono quelle di Monteluce e Madonna Alta. Ovviamente, come detta la regola principe degli affitti, più lontano dal centro sarete più conveniente sarà il canone d’affitto.
In conclusione, si raccomanda la massima cautela durante le visita degli immobili: è consigliabile non andare mai da soli, ma farsi accompagnare da qualcuno.
Per fortuna, non si registrano quotidianamente eclatanti episodi di violazione dei diritti del conduttore, anche se lo spettro degli affitti in nero aleggia sempre prepotente a Perugia. Valutate molto bene le proposte che vi si presentano, e se subìte o sospettate una frode o un mancato rispetto dei vostri diritti, potete rivolgervi anche ad associazioni di categoria come la sezione umbra del Movimento di Difesa del Cittadino o lo Sportello Regionale del Consumatore.

photo credit: cc by jovike